Category Archives: Altro

Costiera Amalfitana in 4 giorni

La scorsa settimana ho colto l’occasione e sono stato 4 giorni sulla costiera amalfitana; precisamene mi sono fatto un giro per i luoghi turistici di maggior interesse come Amalfi, Positano, Sorrento, Pompei e ovviamente Napoli.
Se ci fosse bisogno di dirlo, sono posti stupendi da visitare, dove si può mangiare divinamente. Ovviamente essendo mete turistiche, i costi non sono nemmeno da paragonare a quelli che si possono trovare in altre località, anzi, già a Napoli, i prezzi sono nettamente inferiori.

I posti più caratteristici sono sicuramente Positano e Sorrento, piccole e piccolissime località a stretto contatto con il mare, posti raggiungibili solo attraverso il mare oppure percorrendo delle strade stupende a piombo sul mare; si trova dell’bell artigianato ma soprattutto scorci e paesaggi bellissimi.
Per pranzare, se vi trovate a Positano, vi consiglio una soluzione non molto economica, ma che da vere soddisfazione al palato, dei piatti buonissimi e gustosi, come solamente alle tre sorelle ho trovato, del pesce buonissimo, il tutto a 20m dal mare!

Mi ha stupito anche Pompei, le rovine occupano un grande spazio e non serve uno scienziato per capire che si è di fronte ad una cosa unica. Alcune strutte ricordano i Fori Imperiali a Roma, ma non voglio aggiungere altro, perchè queste cose non hanno parole e bisogna assolutamente andare a visitarle per farsi un idea.

 

Devo inoltre ribadire il fatto che sono persone solari, molto più di noi del nord, ovviamente hanno altri ritmi e altre mentalità e appena ci si allontana dalle zone turistiche si capisce veramente come funziona (mi è bastato camminare nelle vie di Napoli adiacenti al porto o alla stazione Garibaldi per trovare di tutto, dal ragazzino di 10 su uno scooterone senza casco ai tizi che cercano di venderti l’ultimo iphone, per non parlare di ciò che si vede percorrendo la Salerno-Reggiocalabia) hanno però dei panorami pazzeschi, se solo sapessimo sfruttare queste nostre risorse….

Golfo di Napoli

Il Golfo, con il Vesuvio a dominare la scena. Il tutto appena sotto alla Piazza Plebiscito

DELL – Power to do more

Eh si oggi, dopo quasi 3 anni che seguo direttamente gli acquisti tecnologici per l’azienda in cui lavoro, DELL mi ha fatto pervenire il primo regalino!
Devo ammettere che, la confezione e la custodia per ultrabook presente al suo interno sono molto curati e di pregio, come vedete nelle due foto qui sotto. La cosa ancora più interessante però è la possibilità di valutare “il dispostivo più adatto all’azienda”, come scritto nella brochure, gratis, tramite un codice alfanumerico.
Sto quasi pensando di sorbirmi l’incontro con con un loro commerciale pur di provare questo gioiellino, l’XPS 13.

 

DELL Package Custodia Ultrabook DELL

Nokia Lumia 610 due mesi dopo

Eh si, finalmente, non per merito mio, sono in possesso del Lumia 610, e vorrei fare un brevissima recensione su questo device.

L’imballaggio è piccolo ma dentro c’è spazio per tutto, a partire dagli auricolari, con due paia di gommini di scorta.
La mia sorpresa, dopo aver provato un HTC Desire e l’Iphone 4S e quindi un iOS ed un sistema Android è positiva, perchè ad ogni tocco, il sistema risulta reattivo e stabile. Non ha punti di forza se non l’integrazione molto ben riuscita fra Nokia e Microsoft ed un’ottima velocità nel trovare il segnale GPS.
I punti dolenti sono essenzialmente: il tempo di fruizione per un’applicazione precedentemente spostata in background, che è, a seconda dell’app, molto lungo.
Questo sistema però garantisce un’autonomia maggiore al lumia e questo, forse, riequilibra la situazione!
Il secondo problema che ho notato riguarda la capicità di determinare il tracciato stradale, con il navigatore nokia, per portarti a destinazione, molto spesso la strada suggerita non è la più corta o la più conveniente in termini di tempo.

Per quanto riguarda le applicazioni in genere, ad ottobre, quando provai a cercare le mie prime app, rimasi deluso dalla loro scarsità, oggi però la cosa è cambiata notevolemnte, ce ne sono per tutti i gusti, come si vede nel grafico sottostante, che raffigura la quantità di applicazioni presenti nel Marketplace. Mancano le app come Instagram, oppure più generalmente ho notato mancano le app che sostanzialmente riflettono l’esperiza che si può avere navigando sul sito del servizio, e questo non può essere che un bene.

L’andamento delle app pubblicate su windows Phone:
windows phone 7 applications

Una recensione più dettagliata:

Quante volte è stato condiviso il vostro link?

Me lo sono sentito dire molte volte, dovrei riuscire a capire quante volte un link è stato condiviso nei vari social, ogni volta ho risposto con un non lo so! Almeno fino a pochi giorni fa, quanto ho trovato questo stupendo progetto su github, share_counts, che permette di interrogare diversi social e fornire il numero di condivisioni in ognuno di questi dell’URL desiderata!

C’è da dire che GoogleBuzz non funziona più (cavolo, il progetto non è aggiornato da un anno e in questo periodo, google ha già cassato Buzz :) ) per questo motivo sto pensando di implementare Google +, anche se però non funziona molto! Vediamo

Multiple environment con Capistrano

Prima di caricare nel server di produzione le modifiche salvate su SVN oppure su git, è sempre meglio fare una prova su un server di stage.

Dando per scontato la realizzazzione del server di stage, (magari un clone di quello in produzione) i passi da seguire per realizzare una struttura che permetta di caricare i file sul server di produzione o di stage sono davvero pochi e li trovate in un recente articolo di paul schreiber.

C’è una cosa da precisare, bisogna aggiungere anche staging.rb all’interno della direcotry environment e copiarvi tutto il contenuto di production.rb, ricordandosi di cambiare il dominio dell’applicazione che teoricamente non sarà lo stesso per lo stage.

10 comandamenti

Questo l’ho copiato incollato da un’articolo che ho trovato sul blog di simofin, lo faccio per un semplice motivo, ogni tanto bisogna ricordarsi anche di queste cose e farci un pensiero!

 

1)    Quando ronzano in testa problemi e idee confuse che non riesci ordinare, parlane con chi pensi ti possa aiutare tipo genitori, amici. Ascolta, confronta i tuoi pensieri e poi decidi tu. Se tieni tutto dentro per te finisce che ingrassi

2)    La vetta di un monte, come ogni meta, si può raggiungere  facile con mezzi di trasporto, ma più bello è conquistarla arrivando a piedi, stanchi, dopo aver sudato, faticato e magari anche rischiato di farsi male. Nella vita troverete tante difficoltà da scalare. Non è detto che arriverete sempre in cima ma dipende dallo sforzo che saprete sopportare

3)    Un uomo coraggioso ha paura. Solo che per un momento la dimentica e la sostituisce con la attenzione in quello che sta facendo

4)    Delle proprie azioni si deve sempre essere responsabili. La verità si deve dire sempre intera e non temerla. Qualche volta si può dirne una parte se fa male agli altri.

5)    I segreti fanno parte della nostra vita. Ce ne sono alcuni che vengono con noi in paradiso.

6)    L’intelligenza è come la terra:se non la semini e la coltivi resta arida e si trasforma in furbizia. I semi sono: la curiosità per ogni cosa che vedi; conoscere il passato che ti aiuta a capire il presente e tracciare il futuro; ascoltare chi ha più esperienza di te e poi, alla fine devi decidere tu. Lo ignorante fa finta di sapere e risponde sempre; l’intelligente pensa prima di parlare e lo fa se ha argomenti e ragioni da sostenere

7)    Non paragonarti mai in negativo agli altri perché certamente tu hai capacità che loro non hanno, solo che non le vuoi vedere e dare loro la giusta importanza

8)    Nella vita è più facile sbagliare che fare giusto. Cerca di non ripetere più di una volta lo stesso errore: fanne uno diverso: aumenterà la tua esperienza che nella vita ti sarà preziosa.

9)    Fai quello che ti senti, ma prima di decidere cosa fare pensaci 2 volte esaminando i pro e i contro e poi vai. Se sbagli, ricomincia senza mai stancarti. Si imparano tante cose da piccoli ma bisogna saper imparare anche da vecchi  perché la vita è un insegnante che ti segue fino alla fine

10)  La vita è come un salvadanaio:più soldini metti dentro, più notizie immagazzini e più ti dedicherai da giovane, più troverai quando ti sarà chiesto: Lei signore cosa ha imparato, cosa sa fare?