Windows8 un piccolo sguardo

Bè, non è male!

L’installazione è come quella del suo predecessore, quindi nulla di complicato è composta di pochi e semplici passi. La cosa che salta subito all’occhio è il fatto che windows chieda la possibilità di analizzare i tuoi dati in maniera anonima e la possibilità di inviare le statistiche di utilizzo e ovviamente i log dei crash; queste impostazioni le ho trovate solamente al momento dell’installazione.

Confermo il fatto che è molto focalizzato sulla tecnologia touch, sia per il modo di presentarsi graficamente che per le scorciatoie proposte: doppia pressione sullo shift per scrivere in maiuscolo oppure doppia barra spaziatrice per inserire un punto al termine della frase. Anche la grafica con la solita barra start secondo me è orientata al tablet, infatti, aprendo una cartella, viene mostrato tramite il pannello ribbon il vecchio menu File e anche il menu a tendina che compare con il tasto destro del mouse (ancora presente).

Una cosa mi ha impressionato molto positivamente, è la nuova interfaccia del task manager, secondo me molto più professionale e adatta ad un uso esperto!

 

PS: non ho trovato il pulsante di spegnimento, se non facendo una disconnessione, ma credo che per la data di presentazione, 26 Ottobre 2012, lo troverò!

3 thoughts on “Windows8 un piccolo sguardo

Leave a Reply